Salta al contenuto principale

Links condivisione social

Iscriversi ad un corso di studio con titolo conseguito all'estero o con ordinamento estero

Gli studenti con titolo conseguito all'estero (non comunitari residenti all'estero e comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia) o in Italia con ordinamento estero devono seguire delle disposizioni particolari ai fini dell'immatricolazione ai corsi di studio universitari.

Le procedure di ammissione e iscrizione ai corsi di studio possono essere differenti a seconda della situazione in cui ti trovi. Per capire meglio le procedure e i requisiti, scopri a quale gruppo devi fare riferimento.

Gli studenti che rientrano nelle tipologie indicate sono considerati comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia:

  • cittadini appartenenti ai Paesi dell’Unione Europea (inclusi quelli provenienti da Norvegia, Islanda, Lichtenstein e alla Confederazione Elvetica, alla Repubblica di San Marino e alla Santa Sede);
  • cittadini non comunitari in possesso di un permesso di soggiorno e regolarmente soggiornanti in Italia;
  • cittadini non comunitari possessori di un permesso di soggiorno per studio da almeno 12 mesi;
  • cittadini italiani con titolo di studio conseguito all’estero.

Consulta qui l’elenco dei posti riservati agli studenti non comunitari.

Per immatricolarti hai bisogno di un visto di ingresso per studio.

In caso di doppia cittadinanza, una delle quali sia quella italiana o di un altro Paese EU, è la cittadinanza italiana o quella di altro Paese EU che prevale ai fini dell’immatricolazione.

Gli studenti internazionali (non comunitari residenti all’estero) che hanno conseguito il diploma di maturità presso una delle Istituzioni elencate successivamente, dopo aver effettuato la procedura di preiscrizione, dovranno seguire le indicazioni dedicate agli studenti comunitari o non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia:

  • studenti in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado conseguito presso le scuole italiane statali o paritarie all’estero;
  • studenti in possesso di uno dei titoli finali di Scuola secondaria indicati nell’Allegato 2 della circolare ministeriale;
  • studenti che abbiano conseguito il Diploma di lingua e cultura italiana presso le Università per Stranieri di Perugia e di Siena;
  • studenti che abbiano ottenuto le certificazioni di competenza di lingua italiana livelli C1 e C2 del Consiglio d’Europa, emesse nell’ambito del sistema di qualità CLIQ (Certificazione Lingua Italiana di Qualità), che riunisce in associazione gli attuali enti certificatori (Università per stranieri di Perugia, Università per stranieri di Siena, Università Roma Tre, Università per stranieri di Reggio Calabria e Società Dante Alighieri), anche in convenzione con gli Istituti italiani di Cultura all’estero o altri soggetti.

ATTENZIONE: Se hai studiato in una Scuola con ordinamento italiano all'estero, il diploma finale è considerato equivalente al titolo italiano, quindi è necessario seguire le indicazioni previste per gli studenti con titolo conseguito in Italia. Se, invece, hai studiato in una Scuola con ordinamento estero in Italia, segui queste indicazioni.

Come candidarsi

Scegli il corso di tuo interesse sulla piattaforma dedicata https://apply.unipv.eu/.

Accedere e registrarsi sulla piattaforma Apply now per inoltrare la domanda di pre-valutazione (application) al fine di ottenere la lettera di admission/idoneità alla pre-immatricolazione utile per la procedura di pre-iscrizione):

  • Per i corsi ad accesso libero: lauree triennali/magistrali a ciclo unico e lauree magistrali:
    • 1° finestra: dal 15 novembre al 25 novembre 2022;
    • 2° finestra: dal 10 gennaio al 23 gennaio 2023;
    • 3° finestra: dal 10 febbraio al 23 febbraio 2023;
    • 4° finestra: dal 30 marzo al 12 aprile 2023;
    • 5° finestra: dal 31 maggio all’8 giugno 2023 (per EU e NON EU residenti in Italia e per NON EU residenti all'estero solo in caso di posti disponibili);
    • 6° finestra: dal 4 settembre al 12 settembre 2023  (solo per EU e NON EU residenti in Italia);

Per maggiori informazioni sulle scadenze consulta il calendario qui.

  • Per i corsi ad accesso programmato locale (lauree triennali/magistrali a ciclo unico e lauree magistrali): gli studenti devono seguire le indicazioni previste nei rispettivi bandi di ammissione;
  • Per i corsi a programmazione nazionale (Medicina e Chirurgia in lingua italiana e inglese; Odontoiatria e protesi dentaria; triennali dell’area sanitaria; Ingegneria Edile – Architettura): gli studenti devono seguire le indicazioni previste nei rispettivi bandi di ammissione e presentare domanda di valutazione del titolo sulla piattaforma Apply entro le scadenze indicate;

Per inviare la propria candidatura è necessario provvedere al pagamento dell’application fee di 35 euro.

ATTENZIONE: Gli studenti che non inviano la domanda di valutazione del titolo sul portale dedicato Apply entro le scadenze previste non potranno procedere con l’immatricolazione.

Per i corsi in lingua italiana, prima di immatricolarsi, gli studenti internazionali devono superare la prova di accertamento della conoscenza della lingua.

Chi non si presentasse alle prove o non le superasse, non potrà immatricolarsi e dovrà rientrare improrogabilmente nel Paesi di provenienza entro la scadenza del visto o del permesso di soggiorno.

Informazioni sulle date, modalità di erogazione del test e punteggi per l’idoneità saranno pubblicate nei prossimi mesi.

Per l’A.A.2022/2023 il test è stato erogato dal CISIA, in collaborazione con l’Università di Pavia in data 7 luglio e 15 settembre.

Si ricorda che si tratta di un test di valutazione e non di certificazione della conoscenza della lingua. A questo proposito si consiglia ai candidati di contattare le autorità italiane competenti nel caso in cui sia richiesta esplicitamente, ai fini del rilascio del visto, una certificazione di conoscenza della lingua pari al livello B2.

Come indicato nella circolare ministeriale sono esonerati dalla prova di lingua italiana:

  1. gli studenti che intendono immatricolarsi a corsi di laurea interamente gestiti in lingua inglese;
  2. gli studenti in possesso di una certificazione di lingua italiana di livello B2 del Consiglio d’Europa o superiore  (CILS, CELI, Roma3 o PLIDA) emesse nell’ambito del sistema di qualità CLIQ (Certificazione Lingua Italiana di Qualità), che riunisce in associazione gli attuali enti certificatori (Università per stranieri di Perugia, Università per stranieri di Siena, Università Roma Tre, Società Dante Alighieri), nonché emesse dall’Università per stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria, anche in convenzione con gli Istituti italiani di Cultura all’estero o altri soggetti;
  3. gli studenti in possesso di una certificazione di lingua italiana di livello C1 e C2 del Consiglio d’Europa o superiore  (CILS, CELI, Roma3 o PLIDA) emesse nell’ambito del sistema di qualità CLIQ (Certificazione Lingua Italiana di Qualità), che riunisce in associazione gli attuali enti certificatori (Università per stranieri di Perugia, Università per stranieri di Siena, Università Roma Tre, Società Dante Alighieri), nonché emesse dall’Università per stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria, anche in convenzione con gli Istituti italiani di Cultura all’estero o altri soggetti;
  4. gli studenti in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale o quadriennale conseguito presso le scuole italiane statali e paritarie all’estero;
  5. gli studenti in possesso di uno dei titoli finali di Scuola secondaria indicate nell’allegato 2 della circolare ministeriale;
  6. gli studenti che abbiano conseguito il Diploma di lingua e cultura italiana presso le Università per Stranieri di Perugia e di Siena;
  7. i possessori di certificati complementari al titolo finale di Scuola Media conseguito in Argentina, che attestano la frequenza di un corso di studi comprensivo dell’insegnamento, per almeno 5 anni, della lingua italiana.

Gli studenti che possiedono uno dei requisiti indicati al punto ai punti 3, 4, 5, 6 e 7, oltre ad essere esonerati dalla prova di lingua italiana non sono sottoposti al limite delle quote di posti riservati ai cittadini richiedenti visto e residenti all’estero e dovranno seguire le indicazioni previste per gli 'Studenti comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia’.

  1. Per i corsi ad accesso libero:
  • Corsi di laurea triennale/magistrale a ciclo unico: prova di valutazione non selettiva che può consistere in un TOLC, dedicato all’area di riferimento del corso, erogato dal CISIA, o test organizzato dal Dipartimento. Nel caso non si superasse la prova, sarà comunque possibile immatricolarsi con l’assegnazione di debiti formativi (O.F.A.)
  • Corsi di laurea magistrale: colloquio o test valutativo (se previsto dalla Commissione)

2. Per i corsi ad accesso programmato:

  • Corsi di laurea triennale/magistrale a ciclo unico: prova selettiva; 
  • Corsi di laurea magistrale: test di ammissione selettivo o, per alcuni corsi di studio, valutazione dei titoli.

Tutte le informazioni sulle prove di accesso e sulle modalità di immatricolazione sono indicate sui rispettivi bandi di ammissione.

I candidati sono invitati a prendere visione delle istruzioni relative ad ogni corso di laurea, consultando l’elenco disponibile a questo link (informazione per l’A.A. 2023/2024 saranno disponibili a breve).

ATTENZIONE: Se sei uno studente non EU (richiedente visto per studio), assicurati di aver presentato la domanda di pre-iscrizione sul portale Universitaly.

Una volta superate le prove dovute (prova di lingua, prova di cultura ed eventuali prove di ammissione), per immatricolarti dovrai seguire la procedura indicata.

Procedere con la REGISTRAZIONE sull’Area Riservata. Una delle prime informazioni richieste per completare la procedura di REGISTRAZIONE telematica (necessaria per iscriversi ai concorsi o ai vari corsi di studio) è il “codice fiscale”. Il codice fiscale è rilasciato in Italia dall’Agenzia delle Entrate; è però possibile procedere alla sua individuazione, utilizzando una funzione on line.

Effettuare la procedura di IMMATRICOLAZIONE ON LINE, accedendo all’Area Riservata con le credenziali assegnate NOME UTENTE E PASSWORD, e cliccando alla voce SEGRETERIA>IMMATRICOLAZIONE.

Selezionare il corso di studio scelto e inserire le informazioni e documenti richiesti dal sistema:

  • Fotografia in formato fototessera
  • Fotocopia fronte – retro del documento di riconoscimento personale inserito in fase di registrazione
  • Fotocopia del tesserino del codice fiscale; nel caso di studenti con cittadinanza straniera che non dispongano del tesserino al momento dell’immatricolazione, ne è consentita una presentazione in tempi successivi;
  • Fotocopia del visto/permesso/ carta di soggiorno; nel caso gli studenti non ne dispongano al momento dell’immatricolazione, ne è consentita una presentazione in tempi successivi.

Concludere la procedura con il pagamento della tassa di immatricolazione di euro 156€. 

Steps successivi all'ammissione
Check - list per studenti NON EU
Se sei già stato ammesso ad un corso di laurea, controlla i passi successivi da compiere.
Check - list per studenti EU e NON EU regolarmente soggiornanti in Italia
Se sei già stato ammesso ad un corso di laurea, controlla i passi successivi da compiere.
Contatti
Immagine
info icon
Prendi un appuntamento
Immagine
info icon
Parla con noi

Invia una email ad admission@unipv.it per informazioni sul processo di ammissione e sull'immatricolazione.