Strutture di ricerca

Dipartimenti

I 18 Dipartimenti e le 2 Facoltà dell’Università degli Studi di Pavia sono organizzati sulla
base di settori di ricerca omogenei, con obiettivi, metodologie e attività didattiche condivisi.
Il loro ruolo principale è quello di promuovere e coordinare le attività di ricerca, oltre che di
organizzare i corsi di laurea, post-laurea e di dottorato. Ogni Dipartimento è guidato da un
Direttore e le sue attività sono gestite da una Giunta e da un Consiglio che coinvolge tutto
il personale docente, i ricercatori e una rappresentanza dello staff, degli studenti e degli
iscritti alle scuole di dottorato.

Centri di ricerca

Il compito principale dei Centri di Ricerca è di sviluppare attività di ricerca significative nel
lungo periodo sulla base di un approccio fortemente multidisciplinare. Mettono, infatti, a
sistema le competenze di diversi gruppi di ricerca afferenti a diversi Dipartimenti. Queste
attività possono essere supportate anche da enti esterni.

Infrastrutture di ricerca

Le attività di ricerca condotte presso l’Università degli Studi di Pavia beneficiano anche

della presenza di importanti infrastrutture di ricerca con attrezzature all’avanguardia. Tra
gli esempi più significativi abbiamo:

  • Centre for Health Technologies (CHT)
  • European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering (EUCENTRE)
  • National Centre for Oncologic Hadrontherapy (CNAO).

Nel 2018 l’Ateneo ha adottato il Piano per l’Acquisizione della Strumentazione Scientifica
(PASS), garantendo l’acquisto di 12 grandi attrezzature per un costo totale di €8.5 milioni
e la ri-funzionalizzazione degli spazi di ricerca, oltre alla creazione di 6 nuovi laboratori.