Links condivisione social

Matematica

Il corso di laurea in Matematica mira a fornire un’equilibrata cultura matematica, a livello post-secondario, con attenzione ad aspetti, motivazioni e applicazioni interdisciplinari nell’attuale contesto scientifico. Lo schema proposto, articolato su tre anni accademici, presenta un’ampia parte comune a tutti gli studenti.
Gli insegnamenti, opportunamente bilanciati nei vari settori scientifico-disciplinari, sono pensati per permettere di acquisire una buona padronanza dei concetti e dei metodi fondamentali delle principali teorie, privilegiandone gli aspetti di base e didatticamente formativi e cercando nel contempo di favorire la consapevolezza del modo in cui un problema di ambito matematico possa essere affrontato e risolto.
Le competenze e l’esperienza maturate durante il corso potranno utilmente essere messe a frutto sia per affrontare gli sviluppi più avanzati contenuti nei corsi di laurea magistrale della classe di matematica, sia per rivolgersi al mondo del lavoro, eventualmente previo conseguimento di un master di primo livello più professionalizzante, sia come premesse disciplinari in corsi di laurea magistrale di area scientifica in cui la matematica svolga un ruolo rilevante.

 

Il corso in sintesi

Durata
3 anni
Crediti
180
Coordinatore del corso
Enrico Vitali
Area tematica
Scienze MM. FF. NN.
Accesso
Libero
Lingua
Italiano
Classe di Laurea
L-35 - Classe delle lauree in Scienze matematiche
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI MATEMATICA 'FELICE CASORATI'
Sede
PAVIA - Università degli Studi

Descrizione obiettivi formativi specifici

Il corso di Laurea in Matematica mira a fornire un'equilibrata cultura matematica, a un primo livello post-secondario, con attenzione ad aspetti, motivazioni e applicazioni interdisciplinari nell'attuale contesto scientifico. Lo schema proposto, articolato su tre anni accademici, presenta un'ampia parte comune a tutti i piani di studio. Ciò garantisce un'uniformità di preparazione attorno a un solido corpus di conoscenze in tutti i settori base della Matematica: Algebra e Geometria, Analisi Matematica, Probabilità e Statistica Matematica, Fisica Matematica, Analisi Numerica. L'offerta formativa si completa con gli insegnamenti mirati alle necessarie competenze informatiche e computazionali e comprende anche un primo contatto con gli aspetti fondazionali della Matematica. Al di là delle attività formative autonomamente scelte dallo studente come prescritto dalla normativa vigente, la personalizzazione del percorso si attua nella scelta in una rosa di insegnamenti prevalentemente posti al terzo anno. Gli insegnamenti sono pensati per permettere di acquisire una buona padronanza dei concetti e dei metodi fondamentali delle principali teorie, privilegiandone gli aspetti di base e didatticamente formativi e il punto di vista metodologico. Nel contempo si pone attenzione a stimolare l'acquisizione della consapevolezza riguardo a come un problema di ambito matematico possa essere affrontato e risolto. Così pure, i collegamenti modellistici fisico-naturali, economici, tecnologici, ecc. vengono esplicitati ove possibile, sia in chiave storico-motivazionale che come proiezione di applicabilità delle teorie. Il progetto formativo sopra delineato si realizza secondo il seguente schema: • Nei primi due anni entrano in modo equilibrato i CFU dei settori da MAT/02 a MAT/08, oltre agli insegnamenti dedicati all'informatica e agli aspetti computazionali. Un primo insegnamento di Fisica Generale si fa carico delle nozioni fisiche di base intrinsecamente legate allo sviluppo della Matematica. • Il terzo anno presenta sia un completamento disciplinare obbligatorio più avanzato (nei settori MAT/* e FIS/*) che una scelta di approfondimento fra una rosa di insegnamenti (nei settori MAT/*) che possano permettere una personalizzazione secondo direzioni di comprovata validità, ma senza sovrapporsi ai contenuti fondamentali sviluppati nel successivo livello magistrale. A ciò si aggiungono i CFU a libera scelta prescritti dalla normativa vigente. • Il lavoro richiesto per la prova finale costituisce invece occasione perché lo studente sperimenti più direttamente l'organizzazione e l'esposizione di un risultato scientifico; costituisce, inoltre, un momento di verifica della capacità di sintesi e del grado di autonomia di studio di fronte a problematiche che, seppur consolidate, spesso non sono presentate in forma unitaria e coordinata. Le modalità didattiche degli insegnamenti sono prevalentemente quelle convenzionali della lezione frontale e delle esercitazioni, sia in aula che in laboratori informatici; quest'ultima tipologia non è confinata ai corsi prettamente informatici, ma costituisce un completamento importante alla trattazione teorica anche per altri insegnamenti (si pensi all'analisi numerica o alla statistica). A ciò si aggiunge l'ormai consolidato supporto fornito dai progetti di tutorato, articolati in attività di studio guidato rivolto sia a gruppi che a singoli studenti. Si sottolinea comunque che il rapporto numerico docenti/studenti facilita il contatto diretto con i docenti, consentendo altresì a questi ultimi una migliore percezione della situazione di apprendimento della classe. La verifica dei risultati di apprendimento attesi è prevalentemente demandata alla forma classica della valutazione a conclusione dell'insegnamento o 'in itinere' durante lo svolgimento stesso, usualmente mediante valutazione di un elaborato scritto e/o un colloquio orale. Le competenze e l'esperienza maturate durante il corso potranno utilmente essere messe a frutto sia per chi intendesse accedere agli sviluppi più avanzati contenuti nei corsi di laurea magistrale della classe di matematica, sia per chi volesse direttamente rivolgersi al mondo del lavoro (eventualmente previo conseguimento di un master di primo livello più professionalizzante), sia come premesse disciplinari in corsi di laurea magistrale di area scientifica o economica in cui la matematica svolga un ruolo rilevante.

Sbocchi professionali

Matematico di base La stragrande maggioranza dei laureati in Matematica prosegue gli studi in una laurea magistrale, tipicamente nella classe di Matematica. Coloro che si inseriscono direttamente nel mondo del lavoro trovano occupazione sia in imprese private di piccole e medie dimensioni, sia in alcune amministrazioni pubbliche, prevalentemente nel ramo dell'informatica, in quello del commercio e delle consulenze professionali (dati Alma Laurea): tecnici della gestione e trattamento di dati, informatici, tecnici statistici e professioni correlate.

Conoscenze richieste per l'accesso

Per essere ammesso al corso di laurea lo studente deve essere in possesso del diploma di scuola secondaria superiore richiesto dalla normativa in vigore, o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto equivalente. Per l'ammissione si richiede inoltre, quale adeguata preparazione iniziale, che lo studente possieda una buona padronanza dei concetti di base di aritmetica, algebra e geometria e che abbia attitudine al ragionamento logico-deduttivo e alla risoluzione di problemi. Le modalità di verifica dell'adeguatezza della preparazione iniziale e del recupero di eventuali lacune e debiti formativi dello studente (da colmare in ogni caso entro il primo anno di studi) sono disciplinate dal Regolamento Didattico del corso di laurea.