Links condivisione social

Infermieristica

Il corso di laurea in Infermieristica è uno dei corsi delle professioni sanitarie. Il corso è articolato in tre anni nei quali si alternano lezioni teoriche, pratiche e di tirocinio.  Il piano di studio è organizzato in base ad una normativa nazionale che comprende le materie biomediche di base (anatomia, biochimica, fisiologia, patologia), le scienze infermieristiche, le metodologie infermieristiche, la farmacologia, le scienze umane e altre materie caratterizzanti il percorso.

Particolare rilievo, come parte integrante e qualificante della formazione professionale, riveste l'attività formativa pratica e di tirocinio clinico. Lo studente è tenuto a frequentare per almeno il 75% di ogni attività didattica prevista dal curriculum. Le attività formative professionalizzanti (tirocini) richiedono il 100% della frequenza. La prova finale abilitante consiste nella redazione di un elaborato e nella dimostrazione di abilità pratiche relative alla disciplina di laurea.

Il raggiungimento delle competenze professionali di Infermieristica si attua attraverso una formazione teorica e pratica così da garantire, al termine del percorso formativo, la piena padronanza delle competenze infermieristiche necessarie e la loro spendibilità nei contesti sanitari, socio-sanitari ed a livello territoriale.

L’apprendimento di queste competenze è continuo e progressivo, ha inizio al primo anno di corso e si completa negli anni successivi con gradualità e complessità crescente.

Il corso in sintesi

Durata
3 anni
Crediti
180
Coordinatore del corso
Cristina Arrigoni
Area tematica
Scienze della salute fisica e psicologica
Accesso
Programmato
Lingua
Italiano
Classe di Laurea
L/SNT1 - Classe delle lauree in Professioni sanitarie, infermieristiche e professione sanitaria ostetrica
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI SANITA' PUBBLICA, MEDICINA SPERIMENTALE E FORENSE
Sede
PAVIA - Università degli Studi
Anno di corso: 1
Obbligatori
Anno di corso: 2
Obbligatori 6 CFU a libera scelta. È possibile scegliere tra tutti gli insegnamenti offerti dall'Ateneo. Il Corso di Studio consiglia: (6 CFU)
Anno di corso: 3
Obbligatori

Descrizione obiettivi formativi specifici

I laureati in Infermieristica sono gli operatori della professione sanitaria che svolgono con autonomia professionale attività dirette alla prevenzione, alla cura e salvaguardia della salute individuale e collettiva, espletando le funzioni individuate dalle norme istitutive del relativo profilo professionale nonché dallo specifico codice deontologico ed utilizzando metodologie di pianificazione per obiettivi dell’assistenza nell’età evolutiva, adulta e geriatrica. I laureati sono dotati di un’adeguata preparazione nelle discipline di base, tale da consentire loro sia la migliore comprensione dei più rilevanti elementi che sono alla base dei processi fisiologici e patologici ai quali è rivolto il loro intervento preventivo e terapeutico, sia la maggiore integrazione con le altre professioni. Devono inoltre saper utilizzare almeno la lingua inglese oltre l’italiano, nell’ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali.

Sbocchi professionali

L'infermiere è la figura professionale che opera nell'ambito sanitario e che è responsabile dell'assistenza generale infermieristica di natura tecnica, relazionale, educativa rivolta all'età evolutiva, adulta e geriatrica, per gli aspetti preventivi, curativi,palliativi e riabilitativi. Le principali funzioni sono: la prevenzione delle malattie, l'assistenza dei malati e dei disabili di tutte le età e l'educazione sanitaria. Il titolo conseguito al termine del percorso di studi con il superamento della prova finale e abilitante all'esercizio della professione di infermiere e consente di svolgere l'attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private nel territorio e a domicilio, in regime di dipendenza o libero professionale.

Conoscenze richieste per l'accesso

Per essere ammesso al corso di laurea lo studente deve essere in possesso del diploma di scuola secondaria superiore, richiesto dalla normativa vigente, o di altro titolo di studio conseguito all'estero ritenuto idoneo. L'ammissione al corso di laurea è limitata dalla programmazione degli accessi a livello nazionale (Legge 2 agosto 1999, n. 264). L'ammissione avviene attraverso una prova concorsuale; la data e le modalità di svolgimento di tale prova sono definiti annualmente dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e pubblicati in apposito bando emanato dall'Ateneo. Agli studenti ammessi al corso di laurea con una votazione inferiore ad una prefissata soglia minima, potranno essere attribuiti specifici obblighi formativi aggiuntivi; le modalità di recupero degli eventuali deficit formativi, da colmare in ogni caso entro il primo anno di corso, sono disciplinate dal Regolamento didattico del corso di laurea.