Salta al contenuto principale

Links condivisione social

Chimica

Il corso unisce a una solida preparazione di matematica e fisica le quattro discipline chimiche portanti integrate da corsi di esercitazioni di laboratorio e da esperienze di tirocinio pratico. La formazione conseguita permette allo studente sia di proseguire nel percorso di laurea magistrale sia di accedere direttamente al mondo del lavoro nel ramo dell'industria chimica, farmaceutica e dei materiali.

Il corso in sintesi

Durata
3 anni
Crediti
180
Coordinatore del corso
Maurizio Fagnoni
Area tematica
Scienze MM. FF. NN.
Accesso
Programmato
Lingua
ITALIANO
Classe di Laurea
L-27 - Classe delle lauree in Scienze e tecnologie chimiche
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI CHIMICA
Sede
PAVIA - Università degli Studi
Anno di corso: 1
Obbligatori
Anno di corso: 2
Obbligatori 6 CFU a libera scelta tra gli insegnamenti offerti dal corso di studio (6 CFU)
Anno di corso: 3
Obbligatori 6 CFU a libera scelta tra gli insegnamenti offerti dal corso di studio (6 CFU)

Descrizione obiettivi formativi specifici

L'obiettivo formativo principale del Corso di Laurea riguarda la formazione di un laureato che possieda le abilità e le conoscenze di base di carattere chimico utili per l'inserimento in attività lavorative che richiedono familiarità col metodo scientifico, capacità di applicazione di metodi e di tecniche innovative e utilizzo di attrezzature complesse. Le competenze acquisite permettono al Laureato di adeguarsi all'evoluzione della disciplina, di interagire con le professionalità culturalmente contigue e di continuare gli studi nei corsi di laurea magistrale. L'organizzazione didattica è conforme sia al 'Chemistry Eurobachelor' sia al modello elaborato dalla Società Chimica Italiana riguardante i contenuti di base 'Core Chemistry' per i Corsi di Laurea attivati nella Classe L-27. Coerentemente con gli obiettivi sopra delineati il percorso formativo presenta un'ampia parte comune a tutti gli studenti costituita da insegnamenti relativi ai settori fondamentali della chimica; l'attenzione è centrata sugli aspetti consolidati della disciplina, trattati comunque alla luce degli sviluppi più avanzati e in collegamento con le discipline affini. In aggiunta ai CFU a scelta libera dello studente (di cui all'Art. 10, comma 5 (a) del DM 270/2004) è presente una parte di corsi a scelta vincolata, con lo scopo di permettere la personalizzazione del piano degli studi secondo direzioni di comprovata validità. La formazione di base in Matematica, Fisica e Chimica ha lo scopo di: - superare gli eventuali debiti formativi legati al percorso scolastico pre-universitario; - abituare al rigore scientifico nell'impostazione e risoluzione dei problemi, anche con l'ausilio di strumenti informatici; - introdurre i principi fondamentali della Chimica con particolare riferimento alle interazioni tra gli atomi e tra le molecole; - fornire le conoscenze di base necessarie per comprendere i processi che avvengono nei sistemi chimici e per svolgere calcoli e modellizzazioni. Obiettivi formativi specifici che consentono la personalizzazione del piano di studi secondo direzioni di comprovata validità: - fornire una solida preparazione di base ed una ampia conoscenza dei principi fondamentali della chimica inorganica, della chimica fisica, della chimica organica e della chimica analitica. - far acquisire abilità e competenza nelle operazioni fondamentali di laboratorio; - creare capacità nella scelta e utilizzo delle metodiche sperimentali, nella raccolta e analisi dei dati; - far acquisire consapevolezza delle potenzialità, limiti, affidabilità e campi di applicazione nell'utilizzo di strumentazione scientifica per indagini analitiche, strutturali, cinetiche, termodinamiche ecc.. - fornire conoscenze e competenze nei settori della sintesi e reattività, della chimica e degli aspetti tecnologici delle materie plastiche e dello stato solido in generale.

Sbocchi professionali

Il laureato può svolgere il seguente ruolo professionale e relative funzioni negli ambiti occupazionali indicati: Chimico Junior Funzioni: - assiste gli specialisti nelle attività condotte nell’ambito della ricerca chimica o nelle attività che richiedono l’applicazione delle procedure e dei protocolli della chimica; - applica, eseguendoli in attività di servizio, protocolli definiti e predeterminati e conoscenze consolidate; - effettua, nell’ambito di un programma prestabilito e sotto la direzione di un Chimico Senior, i test e le prove di laboratorio per lo sviluppo di nuovi prodotti. Esegue la caratterizzazione di nuovi prodotti e collabora nella sperimentazione di nuove tecnologie; - sulla base di specifiche di prodotti, svolge analisi chimiche e controlli di qualità che richiedono la padronanza di tecniche chimiche e strumentali anche complesse. Elabora relazioni relative ai risultati delle analisi; - utilizza metodologie standardizzate quali: analisi chimiche di ogni specie; direzioni di laboratori chimici; consulenze e pareri in materia di chimica pura e applicata; ogni altra attività definita dalla legislazione vigente in relazione alla professione di chimico; - si occupa delle richieste dei clienti consigliandoli sull’utilizzo dei prodotti. Mette in collegamento le esigenze della clientela con le attività di sviluppo in laboratorio, produzione e marketing. Sbocchi occupazionali: 1. Enti di ricerca pubblici e privati. 2. Laboratori di analisi, controllo e certificazione qualità. 3. Enti e aziende pubbliche e/o private, in qualità di dipendente o consulente libero professionista. 4. Industrie e ambienti di lavoro che richiedono conoscenze di base nei settori della chimica.

Conoscenze richieste per l'accesso

Per essere ammesso al corso di laurea lo studente deve essere in possesso del diploma di scuola secondaria superiore richiesto dalla normativa in vigore, o di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo dagli organi competenti dell’Università. Per l’ammissione si richiede altresì, quale adeguata preparazione iniziale, la conoscenza di chimica, fisica e matematica a livello di scuola superiore. Le modalità di verifica dell’adeguatezza della preparazione iniziale e del recupero di eventuali lacune e deficit formativi dello studente (da colmare in ogni caso entro il primo anno di studi) sono disciplinate dal Regolamento didattico del corso di laurea.

Come iscriversi - A.A. 2022/23

L'accesso al corso di laurea in Chimica (Classe L-27) è limitato da un numero chiuso programmato a livello locale. L'ammissione non avviene tramite graduatoria ma è assegnata a chi è in possesso dei requisiti richiesti e si candida in presenza di posti disponibili. Le informazioni  sull’accesso al corso di laurea, termini e modalità sono indicate nel bando di concorso.

Si ricorda che alla chiusura della prima finestra di assegnazione tutte le posizioni scadute e le posizioni "non ammesso" verranno annullate, come previsto dal bando. I candidati esclusi dall’assegnazione del posto per mancanza (o non conformità) del requisito idoneativo o per esaurimento dei posti disponibili nella prima finestra, se interessati, devono candidarsi di nuovo per l’occupazione dei posti disponibili nella finestra dei subentri, iscrivendosi al nuovo concorso di ammissione.