Sviluppo economico e relazioni internazionali - SERI

L’approccio multidisciplinare del Corso fornisce una visione ampia e approfondita della complessa e dinamica realtà internazionale, riallacciandosi anche alla tradizione di studi internazionalistici che caratterizza da molto tempo l’Università di Pavia.

Le principali discipline che contribuiscono alla formazione dei laureati SERI (economia, diritto, scienze politiche e sociali, storia, lingue) sono fondamentali per comprendere le diverse dinamiche che interagiscono nel sistema internazionale e forniscono una preparazione basata su differenti approcci metodologici, attraverso i quali sono studiate e interpretate la globalizzazione e la trasformazione degli assetti internazionali.

Il corso in sintesi

Durata
2 anni
Crediti
120
Coordinatore del corso
Francesco Scervini
Area tematica
Scienze politiche e della comunicazione
Accesso
Libero
Lingua
INGLESE, ITALIANO
Classe di Laurea
LM-52 - Classe delle lauree magistrali in Relazioni internazionali
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E SOCIALI
Sede
PAVIA - Università degli Studi
Anno di corso: 1
Obbligatori Scegli un insegnamento Scegli un insegnamento
Anno di corso: 2
Obbligatori Scegli due insegnamenti Scegli un insegnamento Scegli un insegnamento 12 CFU a libera scelta. È possibile scegliere tra tutti gli insegnamenti offerti dall'Ateneo. Il Corso di Studio consiglia: (12 CFU)

Descrizione obiettivi formativi specifici

Il Corso di Laurea Magistrale in Sviluppo Economico e Relazioni Internazionali (acronimo: SERI) è finalizzato alla formazione di laureati magistrali in possesso di una solida formazione multidisciplinare e interdisciplinare, indispensabile per analizzare e interpretare le problematiche relative alla dimensione internazionale dei fenomeni economici, politici e sociali. Accanto ad una solida preparazione di tipo economico, il corso di laurea magistrale SERI fornisce una preparazione anche in ambito giuridico, politologico, storico e linguistico. I principali obiettivi formativi che il corso di laurea magistrale SERI intende conseguire consistono nell'acquisizione da parte dello studente: • di conoscenze interdisciplinari di livello avanzato - sia di tipo metodologico sia di natura culturale e professionale - adeguate a comprendere la complessità dei processi di integrazione economica e politica e delle dinamiche di sviluppo in corso a livello internazionale; • di strumenti analitici e nozioni istituzionali comparate necessarie a comprendere i processi di globalizzazione e di trasformazione degli assetti e delle istituzioni internazionali, anche in funzione delle attività e delle relazioni diplomatiche; • di una buona padronanza del metodo della ricerca empirica, in particolare di quella economica, e dell'analisi comparata, che consenta un inserimento di alto livello nei settori pubblico e privato in ambito nazionale, europeo e internazionale. I laureati di questo corso di studi saranno inoltre in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua straniera oltre all’inglese, con riferimento anche ai lessici disciplinari, grazie all'ausilio di materiali di studio e bibliografie in lingua straniera. Al termine del percorso formativo i laureati magistrali disporranno delle competenze necessarie per: • programmare e realizzare strategie operative di elevata complessità, al fine di inserirsi nel mondo del lavoro con funzioni di alto livello sia presso imprese ed organizzazioni private, nazionali e multinazionali, sia in amministrazioni, enti e organizzazioni istituzionali pubbliche nazionali, sovranazionali e internazionali; • predisporre, attuare e monitorare programmi internazionali e sovranazionali di cooperazione allo sviluppo; • proseguire il loro percorso formativo a livello superiore e di ricerca (master e dottorato) anche a livello internazionale Questi obiettivi specifici sono raggiunti tramite un percorso formativo il più possibile vario che si basa su un blocco di insegnamenti di materie economiche in ambito internazionale e introduce materie giuridiche, politologiche, storiche e sociologiche, coerentemente con la multidisciplinarietà caratteristica del corso di laurea descritta in precedenza. Sono anche previsti insegnamenti di lingue straniere volti a fornire e/o consolidare le competenze linguistiche già acquisite dagli studenti e ad approfondire la conoscenza di lessici specializzati. La presenza di insegnamenti impartiti in lingua inglese contribuisce al raggiungimento della padronanza di tale lingua non soltanto con riferimento al lessico specifico e tecnico, ma anche per quanto riguarda la comunicazione delle conoscenze in senso più ampio e il suo utilizzo nel mondo del lavoro. Il corso prevede non solo lezioni frontali, ma anche lavori di gruppo, discussione di case studies, elaborazione di analisi statistiche, esposizioni orali alla classe. L’importanza di questi aspetti è sottolineata dal fatto che la partecipazione a tali attività e le competenze raggiunte in questi ambiti contribuiscono alla valutazione degli studenti. Inoltre, gli studenti sono stimolati a partecipare ad attività curricolari ed extracurricolari organizzate all’interno del Corso di Studio, del Dipartimento o dell’Ateneo ed esperienze formative, di studio o di lavoro, anche all’estero.

Sbocchi professionali

Specialista in relazioni e analisi internazionali La formazione multidisciplinare e la caratterizzazione internazionalistica del corso magistrale "SERI", arricchita dalle conoscenze linguistiche a un buon livello di approfondimento (nelle lingue europee e/o nelle lingue extra-europee), consente ai laureati magistrali di questo corso di disporre delle competenze necessarie per inserirsi come specialisti in scienze economiche, sociali e politiche in posizioni di livello intermedio e superiore nell'ambito delle amministrazioni dello Stato, delle organizzazioni internazionali intergovernative o non governative, di imprese private (nazionali o multinazionali) che operano sui mercati internazionali, nonché di altre organizzazioni pubbliche o private con proiezione internazionale. In relazione agli specifici approfondimenti offerti (sia con riferimento alle tematiche europee sia a quelle relative ai paesi in via di sviluppo), costituiscono uno sbocco occupazionale privilegiato gli organismi europei e le organizzazioni e le professioni di ambito socio-economico a essi collegate, nonché le organizzazioni governative e non governative attive nel campo della cooperazione internazionale allo sviluppo, e le professioni di ambito socio-economico a esse collegate. La preparazione acquisita su tematiche economiche, storiche, politiche e giuridiche in ambito internazionale oltre alla possibilità di approfondire la conoscenza di almeno due lingue straniere, fornisce ai laureati di questo corso le conoscenze di base richieste per partecipare al concorso per la carriera diplomatica. Infine, il corso fornisce una preparazione utile a proseguire gli studi in vista di una professione anche nel campo della ricerca scientifica negli ambiti disciplinari caratteristici del suo profilo, in particolare nelle discipline economiche e nelle scienze politiche e sociali.

Conoscenze richieste per l'accesso

Per essere ammesso al corso di laurea magistrale lo studente deve essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo dai competenti organi dell'Università. Ai fini del soddisfacimento degli obiettivi del corso, agli studenti sono richiesti requisiti curriculari specifici e una adeguata preparazione iniziale. Tali requisiti consistono nel conseguimento della laurea nelle seguenti classi di laurea ex DM 270/2004: L-18 (Scienze dell'economia e della gestione aziendale), L-33 (Scienze Economiche), L-36 (Scienze politiche e delle relazioni internazionali), L-37 (Scienze Sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace) o nelle corrispondenti classi di laurea ex DM 509/1999. Nel caso di lauree in altre classi i requisiti curriculari minimi sono indicati nel regolamento didattico. Il regolamento didattico stabilisce anche le modalità di accertamento dei requisiti sopra richiamati. Viene inoltre verificata e valutata la personale preparazione dei candidati attraverso modalità disciplinate nel regolamento didattico. Infine, il regolamento didattico stabilisce le modalità di accertamento, nella verifica della personale preparazione, delle competenze linguistiche in entrambe le lingue (italiano e inglese) in cui viene erogata la didattica, e delle abilità informatiche.