Links condivisione social

Medical and pharmaceutical biotechnologies

Il corso di laurea magistrale in Medical and Pharmaceutical Biotechnologies forma laureati specialisti  che possiedono solide conoscenze su struttura, funzione ed analisi delle macromolecole biologiche e competenze per l’analisi di biofarmaci. Conoscono gli aspetti fondamentali della progettazione di farmaci innovativi, anche mediante l’utilizzo di tecnologie specifiche quali la modellistica molecolare, così come dello sviluppo industriale di farmaci biotecnologici anche per la terapia genica e la terapia cellulare.

Il corso in sintesi

Durata
2 anni
Crediti
120
Coordinatore del corso
Roberto Ciccone
Area tematica
Scienze della salute fisica e psicologica
Accesso
Libero
Lingua
Inglese
Classe di Laurea
LM-9 - Classe delle lauree magistrali in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI MEDICINA MOLECOLARE
Sede
PAVIA - Università degli Studi
Anno di corso: 1
Obbligatori Insegnamento opzionale
Anno di corso: 2
Obbligatori Insegnamento opzionale 9 CFU a libera scelta. È possibile scegliere tra tutti gli insegnamenti offerti dall'Ateneo. Il Corso di Studio consiglia: (6 CFU)
Anno di corso: 1
Obbligatori Insegnamento opzionale
Anno di corso: 2
Obbligatori Insegnamento opzionale 9 CFU a libera scelta. È possibile scegliere tra tutti gli insegnamenti offerti dall'Ateneo. Il Corso di Studio consiglia: (6 CFU)

Descrizione obiettivi formativi specifici

Il corso di Laurea Magistrale in Medical and Pharmaceuticals Biotechnologies intende preparare laureati con elevati livelli di competenza per progettare e condurre attività di analisi e ricerca, sia tecnologica che sperimentale, di ricerca e sviluppo nelle biotecnologie nelle diverse aree di interesse biomedica e farmaceutica. Il Corso di Studi è organizzato con un primo anno comune in cui gli obiettivi specifici mirano a far acquisire allo studente, attraverso insegnamenti frontali e una significativa esperienza di lavoro sperimentale, competenze e conoscenze sui fondamenti delle biotecnologie e sulle radici delle malattie. In particolare verranno approfonditi conoscenze inerenti: - le cellule staminali e il loro utilizzo in vari campi della ricerca; - la genetica in condizioni normali e le sue modificazioni nelle malattie; - le proteine ingegnerizzate e sulla tecnologia a RNA, nonché della loro interazione dinamica (system biology); - le applicazioni biotecnologiche nella diagnostica biochimica/biomolecolare e nello sviluppo di marcatori biologici; - gli aspetti biochimici, e fisiologici delle cellule, dei tessuti e degli organismi umani; - sulle basi dei processi patologici umani di tipo infettivo, metabolico, degenerativo e tumorale, con riferimento ai loro meccanismi patogenetici cellulari e molecolari; Nel secondo anno del Corso di Laura, date le numerose applicazioni delle biotecnologie nel campo della salute dell'uomo, si intende offrire allo studente la scelta tra due diversi percorsi di studio: uno medico e uno farmaceutico. Il percorso medico, o meglio, biomedico è orientato allo studio delle discipline con particolare riferimento ai meccanismi patogenetici delle malattie umane, alle terapie non farmaceutiche (vaccini, farmaci biologici, terapia genica e cellulare) e farmaceutiche. Il percorso farmaceutico invece è orientato allo studio di biotecnologie applicate alla progettazione, ricerca e sviluppo, e analisi di farmaci biotecnologici innovativi. Nel secondo semestre del secondo anno agli studenti è consentito di approfondire ambiti molto specifici delle biotecnologie in modo che essi abbiano la possibilità, anche se limitatamente, di personalizzare il loro percorso formativo. In particolare nel percorso medico potranno essere approfondite le conoscenze sulle tecniche di riproduzione umana, di imaging, tecniche molecolari e di tossicologia forensi, di ingegneria tissutale, di istopatologia nonché conoscenze avanzate di statistica e bioinformatica. In quello farmaceutico si potranno apprendere, invece, basi di 'biologia di sintesi' e le tecniche di analisi delle biomacromolecole, di disegno sperimentale e del metodo scientifico. Il corso si articola in lezioni frontali, in seminari, in esercitazioni di laboratorio, e in un tirocinio per la preparazione di una tesi sperimentale di Laurea. Lo studente potrà decidere di effettuare il tirocinio sperimentale di Laurea in un laboratorio di sua scelta: in Dipartimenti universitari, in aziende, in Istituti di Ricovero e cura a carattere scientifico, laboratori di ricerca in cliniche e fondazioni. Infine, il corso di Laurea Magistrale in Medical and Pharmaceuticals Biotechnologies ha introdotto nel percorso formativo un numero considerevole di ore di laboratorio che verranno effettuate a piccoli gruppi in laboratori fornite delle più moderne strumentazioni.

Sbocchi professionali

Biotecnologo Medico Farmaceutico I laureati in Medical and Pharmaceuticals Biotechnologies potranno ambire ad impieghi, a titolo esemplificativo, presso i seguenti enti: - Aziende farmaceutiche/biotecnologiche/biomediche comprese quelle dei settori della medicina rigenerativa e molecolare - Laboratori ospedalieri pubblici o privati - Industrie farmaceutiche - Laboratori di ricerca e sviluppo e reparti di produzione industriali - Centri di servizi biotecnologici - Imprese biotecnologiche - Università ed Istituti di ricerca pubblici e privati

Conoscenze richieste per l'accesso

Per essere ammesso al corso di laurea magistrale in Medical and Pharmaceuticals Biotechnologies lo studente deve essere in possesso della laurea (ivi compresa quella conseguita secondo l'ordinamento previgente al D.M. 509/1999 e successive modificazioni e integrazioni) o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studi conseguito all'estero, riconosciuto idoneo dagli organi competenti dell'Università. Inoltre, essendo la didattica dell'intero corso in inglese, lo studente deve possedere la conoscenza della lingua inglese corrispondente al livello B2 del CEF (Common European Framework). I requisiti curriculari richiesti per l’immatricolazione diretta sono il titolo di laurea conseguito, in Italia, in una delle seguenti classi di cui al D.M. 270/2004 e corrispondenti classi ex D.M. 509/1999: L-2 Biotecnologie, L-13 Scienze Biologiche, LM-13 Farmacia e Farmacia industriale (compresa la laurea a ciclo unico in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche), LM-41 Medicina e Chirurgia. Gli studenti laureati in possesso di un titolo straniero verrà valutata la corrispondenza con le classi sopracitate. Nel caso in cui lo studente non fosse laureato in una delle classi sopra citate i requisiti curriculari si ritengono comunque soddisfatti se lo studente abbia acquisito un numero minimo di crediti nei seguenti settori scientifico-disciplinari secondo quanto qui riportato: • minimo 10 CFU nelle discipline matematiche, fisiche, informatiche e statistiche corrispondenti ai seguenti settori scientifico-disciplinari: da FIS/01 a FIS/08, da MAT/01 a MAT/09, INF/01, MED/01, SECS-S/01, SECS-S/02; • minimo 10 CFU nelle discipline chimiche e biologiche corrispondenti ai seguenti settori scientifico-disciplinari: CHIM/01, CHIM/02, CHIM/03, CHIM/06, BIO/01, BIO/10, BIO/11, BIO/13, BIO/17, BIO/18, BIO/19; • minimo 20 CFU nelle discipline biotecnologiche corrispondenti ai seguenti settori scientifico-disciplinari: da BIO/01 a BIO/07, BIO/09 da BIO/12 a BIO/19, da CHIM/01 a CHIM/05, da CHIM/08 a CHIM/11, MED/03, MED/04, MED/05, MED/07, MED/09, MED/13, MED/15, MED/42. Il Corso verificherà l’adeguata preparazione degli studenti attraverso una selezione i cui contenuti e modalità saranno descritti nell’apposito bando di ammissione, in accordo con quanto previsto dal Regolamento didattico del CdS. La Commissione di valutazione potrà indirizzare i candidati con serie lacune formative ad appositi tutorati di sostegno.