Matematica

Il Dipartimento di Matematica dell’Università di Pavia è al primo posto in Italia per la qualità della sua didattica e della sua ricerca. La laurea magistrale permette di acquisire conoscenze approfondite sia nell'ambito degli insegnamenti di matematica pura, sia per la cosiddetta matematica applicata e le attività di modellizzazione.
Sulla base di questa duplice connotazione sono disponibili due percorsi: Generale e Modellistico-Applicativo.
Dal 2018 partecipa al progetto LM Plus con la possibilità di svolgere un'esperienza di due semestri in azienda per l’elaborazione della tesi. Lo studente, durante il periodo in azienda, potrà contare su un rimborso spese.

Il corso in sintesi

Durata
2 anni
Crediti
120
Coordinatore del corso
Giancarlo Sangalli
Area tematica
Scienze MM. FF. NN.
Accesso
Libero
Lingua
ITALIANO
Classe di Laurea
LM-40 - Classe delle lauree magistrali in Matematica
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI MATEMATICA 'FELICE CASORATI'
Sede
PAVIA - Università degli Studi
Anno di corso: 1
Tre corsi a scelta fra (di cui almeno due scelti al I anno) (fra 18 e 27 CFU) Scegli un insegnamento tra il primo ed il secondo anno (9 CFU)
  • PROBABILITÀ 9 crediti - 84 ore Primo Semestre - ENRICO PRIOLA
Due corsi scelti nella Tabella 1 (di cui almeno 6 CFU al I anno) (fra 6 e 18 CFU)
  • BIOMATEMATICA 6 crediti - 56 ore Primo Semestre - LUCA FRANCO PAVARINO
  • PROBABILITA' 9 crediti - 88 ore Primo Semestre - ENRICO PRIOLA
Due corsi scelti nella Tabella 2 tra il primo ed il secondo anno (fra 6 e 12 CFU)
  • BASI DI DATI 6 crediti - 62 ore Primo Semestre - MARCO FERRETTI
  • ECONOFISICA 6 crediti - 48 ore Primo Semestre - GUIDO MONTAGNA
Due corsi scelti fra quelli della Tabella 1 e della Tabella 2 tra il primo ed il secondo anno (fra 6 e 12 CFU)
  • BASI DI DATI 6 crediti - 62 ore Primo Semestre - MARCO FERRETTI
  • BIOMATEMATICA 6 crediti - 56 ore Primo Semestre - LUCA FRANCO PAVARINO
  • ECONOFISICA 6 crediti - 48 ore Primo Semestre - GUIDO MONTAGNA
  • PROBABILITA' 9 crediti - 88 ore Primo Semestre - ENRICO PRIOLA
12 CFU a libera scelta tra il primo ed il secondo anno. E' possibile scegliere tra tutti gli insegnamenti offerti dall'Ateneo. Il Corso di Studio consiglia: (12 CFU)
Anno di corso: 2
Obbligatori Tre corsi a scelta fra (di cui almeno due scelti al I anno) (fra 18 e 27 CFU) Scegli un insegnamento tra il primo ed il secondo anno (9 CFU) Due corsi scelti nella Tabella 1 (di cui almeno 6 CFU al I anno) (fra 6 e 18 CFU) Due corsi scelti nella Tabella 2 tra il primo ed il secondo anno (fra 6 e 12 CFU) Due corsi scelti fra quelli della Tabella 1 e della Tabella 2 tra il primo ed il secondo anno (fra 6 e 12 CFU) 12 CFU a libera scelta tra il primo ed il secondo anno. E' possibile scegliere tra tutti gli insegnamenti offerti dall'Ateneo. Il Corso di Studio consiglia: (12 CFU)
Anno di corso: 1
Esami obbligatori Scegli un insegnamento tra 1 e secondo anno (fra 9 e 18 CFU) Due corsi a scelta fra (di cui almeno uno scelto al I anno) (fra 9 e 18 CFU)
  • PROBABILITÀ 9 crediti - 84 ore Primo Semestre - ENRICO PRIOLA
Due corsi scelti nella Tabella 1 (di cui almeno 6 CFU al I anno) (fra 6 e 18 CFU)
  • BIOMATEMATICA 6 crediti - 56 ore Primo Semestre - LUCA FRANCO PAVARINO
  • PROBABILITA' 9 crediti - 88 ore Primo Semestre - ENRICO PRIOLA
Due corsi scelti nella Tabella 2 tra il primo ed il secondo anno (fra 6 e 12 CFU)
  • BASI DI DATI 6 crediti - 62 ore Primo Semestre - MARCO FERRETTI
  • ECONOFISICA 6 crediti - 48 ore Primo Semestre - GUIDO MONTAGNA
Due corsi scelti fra quelli della Tabella 1 e della Tabella 2 tra il primo ed il secondo anno (fra 6 e 12 CFU)
  • BASI DI DATI 6 crediti - 62 ore Primo Semestre - MARCO FERRETTI
  • BIOMATEMATICA 6 crediti - 56 ore Primo Semestre - LUCA FRANCO PAVARINO
  • ECONOFISICA 6 crediti - 48 ore Primo Semestre - GUIDO MONTAGNA
  • PROBABILITA' 9 crediti - 88 ore Primo Semestre - ENRICO PRIOLA
12 CFU a libera scelta tra il primo ed il secondo anno. E' possibile scegliere tra tutti gli insegnamenti offerti dall'Ateneo. Il Corso di Studio consiglia: (12 CFU)
Anno di corso: 2
Obbligatori Scegli un insegnamento tra 1 e secondo anno Due corsi a scelta fra (di cui almeno uno scelto al I anno) Due corsi scelti nella Tabella 1 (di cui almeno 6 CFU al I anno) (fra 6 e 18 CFU) Due corsi scelti nella Tabella 2 tra il primo ed il secondo anno (fra 6 e 12 CFU) Due corsi scelti fra quelli della Tabella 1 e della Tabella 2 tra il primo ed il secondo anno (fra 6 e 12 CFU) 12 CFU a libera scelta tra il primo ed il secondo anno. E' possibile scegliere tra tutti gli insegnamenti offerti dall'Ateneo. Il Corso di Studio consiglia: (12 CFU)

Descrizione obiettivi formativi specifici

Il corso proposto costituisce un progetto formativo di livello avanzato nell'ambito della matematica. La struttura portante è largamente mirata a un solido apprendimento disciplinare nei principali settori, apprendimento, è bene precisare, inteso nel senso ampio della parola, non solo quindi, con accezione contenutistica, ma di crescita complessiva della consapevolezza e familiarità con il metodo matematico, il tutto adeguato a un secondo livello di laurea. I percorsi sono pensati in modo da stimolare una preparazione non monotematica, cercando nel contempo, in accordo con gli obiettivi formativi qualificanti della classe, di favorire il contatto con gli argomenti di punta delle ricerche attuali in matematica, laddove possibile. Chiaramente, l'innervamento della matematica nella cultura scientifica passata e presente fa sì che in questo processo formativo abbia un rilievo non secondario la presenza di insegnamenti di collegamento interdisciplinare con settori non matematici. A questo riguardo osserviamo inoltre che, seppure il corso si proponga come approfondimento naturale di una qualunque laurea della classe L-35, sarà strutturato in modo non solo da consentirne la fruizione, ma anche da garantirne l'efficacia per coloro che, provenendo da lauree affini, fossero intenzionati a sviluppare i propri studi in modo più accentuatamente matematico. Coerentemente con gli obiettivi sopra delineati il percorso formativo sarà strutturato vincolando innnanzitutto un certo numero di crediti a un'offerta di insegnamenti di carattere 'istituzionale' (relativamente a una laurea di secondo livello); l'offerta sarà bilanciata in modo da contemperare sia l'esigenza di garantire un adeguato approfondimento in uno spettro non troppo ristretto di discipline, sia la necessità di consentire la giusta valorizzazione degli studenti in base alle loro capacità, motivazioni e carriera pregressa. L'ulteriore personalizzazione del piano degli studi sarà poi comunque indirizzata secondo direzioni di comprovata validità. Le modalità didattiche degli insegnamenti sono prevalentemente quelle convenzionali della lezione frontale e delle esercitazioni, sia in aula che in laboratori informatici; quest'ultima tipologia non è confinata ai corsi prettamente informatici, ma costituisce un completamento importante alla trattazione teorica anche per svariati altri insegnamenti (si pensi all'analisi numerica o alla statistica). La verifica dei risultati di apprendimento attesi è prevalentemente demandata alla forma classica della valutazione di un elaborato scritto e/o di un colloquio orale. Inoltre, la natura avanzata di alcuni insegnamenti e la maggiore maturità degli studenti rispetto ad un corso di laurea di primo livello rende possibile e adeguato l'affidamento della verifica dell'apprendimento ad attività di tipo seminariale, modalità che può rivelarsi particolarmente significativa come riscontro della capacità di sintesi e dell'autonomia dello studente.

Sbocchi professionali

Le conoscenze, l'esperienza e le più generali competenze di studio acquisite da un laureato magistrale in matematica consentono una variegata gamma di sbocchi occupazionali e professionali. I settori privilegiati sono quelli in cui la matematica svolge un ruolo esplicitamente centrale sotto il profilo applicativo o teorico, o si presenta come ambito chiaramente correlato quanto a importanza. Citiamo ad esempio: l'elaborazione e l'analisi di modelli a supporto dei processi industriali; l'analisi statistica dei dati; il campo della didattica e attività di docenza; la ricerca pura e applicata in matematica a livello di dottorato, l'informatica e la telematica. Inoltre, la mentalità flessibile e predisposta all'analisi dei problemi e la possibilità che il corso di laurea magistrale in matematica sia innestato sopra un corso di laurea triennale affine, rendono il laureato adatto ad inserirsi prontamente anche in professioni o campi di studio differenti.

Conoscenze richieste per l'accesso

Per essere ammesso al corso di laurea magistrale lo studente deve essere in possesso della laurea (ivi compresa quella conseguita secondo l'ordinamento previgente al D.M. 509/1999 e successive modificazioni e integrazioni) o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studi conseguito all'estero, riconosciuto idoneo dagli organi competenti dell'Università. L'accesso alla laurea magistrale è condizionata: a) al possesso (all'atto dell'iscrizione) di crediti formativi universitari conseguiti a seguito di attività che complessivamente per i loro contenuti e la loro ampiezza consentano una proficua prosecuzione degli studi in ambito prettamente matematico. Si rimanda al regolamento per la precisazione di tali requisiti curricolari, che potranno essere riassunti in requisiti di possesso di titolo di laurea in specifiche classi e/o di numero minimo di crediti conseguiti in specifici settori scientifico-disciplinari. b) all'adeguatezza della preparazione personale dello studente; la verifica di tale idoneità verrà svolta tenendo conto della carriera pregressa e delle motivazioni dello studente. Le modalità di tale verifica, che potrà prevedere anche un colloquio personale o un test scritto, verranno precisate nel regolamento.