Links condivisione social

The educational goal of Industrial Nanobiotechnologies for Pharmaceuticals master degree is to create highly specialized professionals able to satisfy the needs of research, manufacture and quality control in the area of nanotechnologies applied to industrial pharmaceutical biotechnology that merge into nanomedicine. This interdisciplinary science combines knowledges in the physical, biological and pharmaceutical and medical areas with the goal of treating human pathologies at atomic and molecular levels by exploiting the peculiar nanomaterial properties.

Il corso in sintesi

Durata
2 anni
Crediti
120
Coordinatore del corso
Bice Conti
Area tematica
Farmacia
Accesso
Libero
Lingua
Inglese
Classe di Laurea
LM-8 - Classe delle lauree magistrali in Biotecnologie industriali
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL FARMACO
Sede
PAVIA - Università degli Studi
Anno di corso: 1
Obbligatori Scegli un insegnamento
  • BIOLOGY 3 crediti - 24 ore Primo Semestre
Scegli un insegnamento
Anno di corso: 2
Obbligatori 9 CFU a libera scelta. È possibile scegliere tra tutti gli insegnamenti offerti dall'Ateneo. Il Corso di Studio consiglia: (9 CFU)

Descrizione obiettivi formativi specifici

Il corso di laurea magistrale in Industrial nanobiotechnologies for pharmaceuticals si pone come obiettivo di formare figure professionali altamente specializzate in grado di soddisfare le complesse esigenze di ricerca, produzione e controllo qualità del settore delle nanotecnologie applicate alle biotecnologie industriali con particolare riferimento alla progettazione e sviluppo industriale di biofarmaci. L'obiettivo generale del Corso di studio è fornire competenze specialistiche nello specifico settore delle biotecnologie industriali che sviluppano nanosistemi a fini terapeutici e diagnostici. In particolare, il laureato magistrale avrà le conoscenze e competenze necessarie per: - progettare e sviluppare sistemi avanzati nanostrutturati per la diagnostica e/o prodotti farmaceutici ; - progettare e formulare prodotti farmaceutici nanobiotecnologici e vaccini, nonché applicare tecniche per la loro analisi; - applicarsi allo studio di struttura e funzioni di macromolecole biologicamente attive e all'identificazione di un possibile bersaglio molecolare per lo sviluppo di un biofarmaco; - sviluppare un medicinale in un contesto industriale, con particolare attenzione al medicinale a base nanobiotecnologica; - conoscere e saper applicare le normative che garantiscano qualità sicurezza ed efficacia del medicinale nanobiotecnologico; - interagire attivamente con i principali enti preposti alla corretta applicazione delle normative nazionali ed internazionali in campo nanobiotecnologico. Il percorso formativo sarà articolato in 4 semestri e prevede lezioni, esercitazioni nonché attività finalizzate all'orientamento e all'accompagnamento al mondo del lavoro e si concluderà con l'elaborato finale di tesi. Nel 1° semestre sono predisposti 3 insegnamenti obbligatori e 3 insegnamenti opzionali. I 3 insegnamenti opzionali dei SSD CHIM/06, BIO/10 e CHIM/01 sono stati inseriti allo scopo di uniformare la preparazione degli studenti. Lo studente sarà quindi consigliato nella scelta affinché possa frequentare quello più adeguato per implementare la propria preparazione di base. I 3 insegnamenti obbligatori fanno parte dei SSD BIO/10 e CHIM/09, previsti come caratterizzanti dalla classe LM-8, in ambito biologico e chimico, e forniranno una solida preparazione di base agli studenti, necessaria per comprendere il percorso successivo. In particolare, gli insegnamenti del SSD CHIM/09 sono bimodulari e ciascuno di essi include una parte integrativa di approfondimento relativo rispettivamente a preformulazione di biofarmaci e alle forme farmaceutiche tradizionali. Nel 2° semestre sono presenti 2 insegnamenti afferenti ai SSD CHIM/09 e CHIM/08 che rientrano in SSD previsti nella classe LM-8 come discipline caratterizzanti chimiche. Questi insegnamenti introdurranno lo studente agli aspetti formulativi dei prodotti farmaceutici nanobiotecnologici fornendo conoscenze e competenze relative: i) agli aspetti tecnologici dei sistemi terapeutici nanodimensionati, con focus sulla formulazione e sul controllo di medicinali a base nanotecnologica (SSD CHIM/09); ii) agli aspetti di correlazione tra struttura ed attività di diverse classi di biofarmaci e vaccini (SSD CHIM/08). In particolare questo secondo insegnamento tratterà anche di una disciplina affine atta ad approfondire gli aspetti immunologici dei biofarmaci. Il tirocinio curriculare (3 mesi) inserito nel 2° semestre ha la funzione di introdurre lo studente ad attività sperimentali che potrà svolgere in un laboratorio universitario o in azienda, allo scopo di implementare la sua formazione e si concluderà con una relazione che lo studente potrà discutere in un workshop che verrà organizzato al termine del 2° semestre (Other activities). Questa attività rappresenta un momento di intensa interattività degli studenti che saranno coinvolti in prima persona anche nell’organizzazione del workshop, e coinvolgerà gli studenti del 1° e 2° anno nella discussione delle attività svolte durante i rispettivi tirocini. Nel 3° semestre sono presenti 3 insegnamenti obbligatori e 3 insegnamenti a libera scelta. Gli insegnamenti obbligatori afferiscono ai SSD SECS-S/01, CHIM/09 e BIO/14 previsti come caratterizzanti nella classe LM-8 e completeranno la formazione dello studente fornendo: i) i concetti di base relativi alla gestione ed elaborazione informatica dei dati (SSD SECS-S/01); ii) le conoscenze e le competenze per transire dall’idea terapeutica e sviluppo formulativo al processo produttivo di un biofarmaco (SSD CHIM/09); iii) i principi che regolano il passaggio di una molecola nell'organismo e il suo effetto attraverso l'interazione/modulazione di cascate molecolari endogene (SSD BIO/14). La disciplina del SSD SEC-S/01, che nella classe LM-8 risulta disciplina caratterizzante per le competenze professionali, riveste particolare importanza al fine di fornire allo studente competenze attualmente richieste dall'industria. Alcuni CFU del SSD CHIM/09 saranno dedicati all'industrializzazione, al fine di completare la formazione dello studente in ambito industriale e saranno affiancati, nello stesso insegnamento CFU di disciplina affine dedicata all'approfondimento degli aspetti analitici legati all'industrializzazione del prodotto farmaceutico nanobiotecnologico. Gli insegnamenti a libera scelta permetteranno allo studente di indirizzare le proprie conoscenze ad uno specifico settore di interesse. Nel 4° semestre lo studente sarà impegnato in un'attività pratica sperimentale da svolgersi in aziende convenzionate (stage) o in laboratorio universitario con lo scopo di sviluppare le competenze acquisite durante il corso di studio, nonché di introdurre lo studente al mondo del lavoro e/o della ricerca scientifica. Questa attività porterà all'elaborazione di una tesi sperimentale che potrà essere discussa anche partecipando al workshop organizzato al termine del 2° semestre dagli studenti del 1° anno. Questa organizzazione sarà ulteriore fonte di interazione tra studenti, docenti e tutor aziendali. L'elaborato di tesi consentirà di verificare le capacità e l'autonomia dello studente nello sviluppo di un progetto di ricerca nonché le competenze acquisite dallo stesso.

Sbocchi professionali

Nanotecnologo farmaceutico I principali sbocchi occupazionali che il laureato magistrale potrà ricoprire sono: - ricercatore in azienda farmaceutica; - responsabile di progetto (PI) in azienda farmaceutica e biotecnologica farmaceutica; - dirigente in azienda farmaceutica e biotecnologica farmaceutica; - responsabile laboratorio controllo qualità in azienda farmaceutica e biotecnologica farmaceutica; - responsabile laboratorio Ricerca e Sviluppo in azienda farmaceutica e biotecnologica farmaceutica; - responsabile produzione di farmaci biotecnologici; - responsabile ufficio regolatorio in azienda farmaceutica; - formatore in ambito pubblico e privato.

Conoscenze richieste per l'accesso

Per essere ammesso al Corso di laurea magistrale, lo studente deve essere in possesso di laurea (ivi compresa quella conseguita secondo l'ordinamento previgente al D.M. 509/1999 e successive modificazioni e integrazioni) o di diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studi conseguito all'estero, riconosciuto idoneo dagli organi competenti dell'Università. È inoltre richiesto il possesso da parte dello studente di determinati requisiti curriculari e di un'adeguata preparazione personale. I requisiti curriculari richiesti sono automaticamente riconosciuti a coloro che posseggono il titolo di laurea conseguito nelle classi : L-2 Biotecnologie, L-13 Scienze Biologiche, LM-13 Farmacia e Farmacia industriale, L27- Scienze e tecnologie chimiche ex DM 270/04 e nelle corrispondenti classi istituite secondo il precedente ordinamento didattico ex D.M. 509/99. Sono inoltre ammessi i candidati che abbiano conseguito una laurea in altre classi, il cui percorso formativo abbia permesso l'acquisizione di un certo numero di CFU nei seguenti SSD: - minimo 10 CFU nelle discipline matematiche, fisiche, informatiche e statistiche corrispondenti ai seguenti settori scientifico-disciplinari: da FIS/01 a FIS/08, da MAT/01 a MAT/09, INF/01, SECS-S/01; - minimo 10 CFU nelle discipline chimiche e biologiche corrispondenti ai seguenti settori scientifico-disciplinari: CHIM/01, CHIM/02, CHIM/03, CHIM/06, BIO/01, BIO/10, BIO/11, BIO/13. Infine, per accedere al Corso di laurea magistrale, lo studente deve saper utilizzare fluentemente la lingua inglese (livello B2 nel Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue), in forma scritta e orale, anche con riferimento ai lessici disciplinari. L'adeguata preparazione personale sarà verificata attraverso apposite modalità disciplinate all'interno del Regolamento didattico del Corso di studio.