Finance

Oltre ad una solida impostazione teorica, il corso di laurea in Finance, svolto in lingua inglese, sviluppa competenze in ambito applicato per soddisfare le esigenze di un settore che sta diventando sempre più tecnologico. Gli insegnamenti sono impartiti da docenti dei Dipartimenti di Scienze Economiche ed Aziendali, di Fisica e di Matematica

Il corso in sintesi

Durata
2 anni
Crediti
120
Coordinatore del corso
Benedetta Ferrario
Area tematica
Economia
Accesso
Libero
Lingua
INGLESE
Classe di Laurea
LM-16 - Classe delle lauree magistrali in Finanza
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E AZIENDALI
Sede
PAVIA - Università degli Studi
Anno di corso: 1
Obbligatori
  • ECONOMETRICS 6 crediti - 44 ore Secondo Semestre - ANDREA GERACI
Scegli un insegnamento
  • REAL ANALYSIS 9 crediti - 66 ore Primo Semestre - MARCO VENERONI
12 CFU a libera scelta. È possibile scegliere tra tutti gli insegnamenti offerti dall'Ateneo. Il Corso di Studio consiglia: (12 CFU)
Anno di corso: 2
Obbligatori Scegli un insegnamento

Descrizione obiettivi formativi specifici

Il corso di laurea magistrale in Finance è offerto a studenti, anche stranieri, in possesso di laurea triennale, o titolo equipollente, in materie economiche, scientifiche (matematica e fisica) o tecnologiche.La laurea magistrale in Finance vuole offrire ai propri studenti una formazione generale, che contempli la conoscenza dei modelli interpretativi della finanza quantitativa e la padronanza delle tecniche statistiche ed econometriche, con il duplice scopo di permettere ai laureati l’inserimento professionale nei segmenti più avanzati dell’industria dei servizi finanziari, ovvero quelli più impegnati nell’innovazione di prodotto e di processo, e di riuscire a contribuire al processo di cambiamento che la digitalizzazione del settore impone a tutti gli operatori dello stesso. La formazione offerta è orientata al raggiungimento da parte dello studente di una elevata specializzazione nelle tecniche di tipo matematico, statistico e informatico applicate ai mercati finanziari e all'acquisizione della piena padronanza degli strumenti per: 1. Determinare il valore delle attività finanziare coerentemente con i prezzi dei prodotti scambiati sul mercato; 2. Misurare il rischio di prodotti finanziari e portafogli con tecniche econometriche e predisporre tecniche di copertura del rischio con strumenti di ottimizzazione sia statica che dinamica; 3. Disegnare strumenti quantitativi per la gestione ottimale del portafoglio che siano in grado di fondere l'informazione contenuta nei dati storici e quella implicita nella valutazione corrente dei prodotti finanziari; 4. Analizzare le grandi basi dati con tecniche di intelligenza artificiale e machine learning. Il percorso formativo si articola in quattro semestri e si svolge interamente in lingua inglese e si articola nel modo seguente: 1. acquisizione delle conoscenze specifiche di matematica e di teoria dei processi stocastici necessarie per la comprensione dei modelli di finanza quantitativa; 2. acquisizione delle conoscenze di macroeconomia e dei modelli economici di valutazione degli attivi finanziari; 3. acquisizione delle conoscenze di statistica e econometria per la valutazione dei rischi e la specificazione e stima di modelli per l’asset pricing e l’allocazione di portafoglio; 4. acquisizione delle competenze nel campo della programmazione con Python e Matlab e della simulazione di sistemi complessi; 5. acquisizione di elementi di finanzia aziendale, di economia degli intermediari finanziari e di diritto dei mercati finanziari. Il processo formativo si conclude con l'elaborazione e la discussione di una dissertazione di laurea con la quale verranno accertate le capacità analitiche dello studente, la sua abilità di espressione nella lingua inglese e la capacità di affrontare problemi complessi utilizzando gli strumenti teorici e quantitativi offerti dal corso di laurea. La tesi di laurea potrà avere per oggetto anche lo sviluppo, presso un'azienda multinazionale, un'istituzione internazionale o un ente di ricerca nazionale e/o internazionale di un progetto preventivamente concordato tra il relatore designato dal Dipartimento e il responsabile presso la struttura ospitante.

Sbocchi professionali

Profilo Generico La LM in Finance prepara per un inserimento lavorativo in: Banche d’affari e Società di Gestione del Risparmio (SGR), Società di consulenza, Autorità di vigilanza e banche centrali, Assicurazioni, Fintech e trading, Venture capital, Società di consulenza finanziaria, Banche, Banche centrali, Istituzioni di controllo e regolamentazione. Centri studi. Le figure professionali a cui i laureati magistrali in Finance possono accedere sono quelle del risk manager, dell’analista quantitativo per la gestione del portafoglio, dell’analista strategico nell’ambito di società di gestione del risparmio, dell’analista quantitativo per il fintech e il trading. Esperto in finanza quantitativa La LM in Finance prepara per un inserimento lavorativo in: Banche d’affari e Società di Gestione del Risparmio (SGR), Società di consulenza, Autorità di vigilanza e banche centrali, Assicurazioni, Fintech e trading, Venture capital, Società di consulenza finanziaria, Banche, Banche centrali, Istituzioni di controllo e regolamentazione. Centri studi. Le figure professionali a cui i laureati magistrali in Finance possono accedere sono quelle del risk manager, dell’analista quantitativo per la gestione del portafoglio, dell’analista strategico nell’ambito di società di gestione del risparmio, dell’analista quantitativo per il fintech e il trading.

Conoscenze richieste per l'accesso

Per essere ammesso al corso di laurea magistrale lo studente deve essere in possesso della laurea (ivi compresa quella conseguita secondo l'ordinamento previgente al D.M. 509/1999 e successive modificazioni e integrazioni) o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studi conseguito all'estero, riconosciuto idoneo dagli organi competenti dell'Università. Per l'ammissione si richiede inoltre il possesso dei requisiti curriculari sotto specificati e l'adeguatezza della preparazione iniziale dello studente verificata tramite colloquio, le cui modalità di attuazione vengono definite di anno in anno nel Regolamento Didattico del Corso di Studi. Trattandosi di Corso di Laurea Magistrale svolto interamente in lingua inglese, si richiede una conoscenza di tale lingua pari al livello B2 secondo la classificazione europea; Per essere ammesso al Corso di Laurea Magistrale il candidato deve essere in possesso o dei seguenti requisiti curriculari minimi: • almeno n. 6 CFU in uno o più dei seguenti SSD in ambito economico: SECS-P/01, SECS-P/02, SECS-P/03, SECS-P/05, SECS-P/06; • almeno n. 6 CFU in uno o più dei seguenti SSD in ambito statistico-matematico: SECS-S/01, SECS-S/02, SECS-S/03, SECS-S/05, SECS-S/06, MAT/06; • almeno n. 3 CFU riferibili all'area informatica; • almeno n. 6 CFU riferibili a corsi di lingua inglese, corrispondenti ad una conoscenza di tale lingua pari al livello B2 secondo la classificazione europea. oppure deve aver conseguito una laurea in una delle seguenti classi: CLASSE L-08 Lauree in Ingegneria dell’Informazione; CLASSE L-09 Lauree in Ingegneria Industriale; CLASSE L-30 Lauree in Scienze e Tecnologie Fisiche; CLASSE L-31 Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche; CLASSE L-35 Lauree in Scienze Matematiche; CLASSE L-41 Lauree in Statistica. È consentito un margine di tolleranza, rispetto al soddisfacimento dei sopra illustrati requisiti curriculari minimi, la cui modalità verrà stabilita nel Regolamento didattico.